Obama è l’ideale per l’Arsenal

In terzo luogo, l’Arsenal ottiene una persona che non ha bisogno di tempo per l’adattamento. Obama Obama parla fluentemente inglese (e francese, ovviamente, quindi Wenger non avrà problemi a dirgli tutto ciò di cui ha bisogno). E sul campo nella stessa “Borussia”, non è ondeggiato: scoring “Bavaria” è già nel gioco d’esordio nel Super Bowl, e l’apertura per sé la nakidal borsa piena stringa campionato match “Augusta”, diventando il sesto nella storia del giocatore della Bundesliga, che ha notato debutto in una nuova squadra di triplette.

Obama è l’ideale per l’Arsenal. Anche Tottenham odia la foto: obiettivo, arsenale

E, infine, in Arsenal c’è un uomo che rappresenta al meglio come usare Obama Obama. E qui la conversazione non si tratta di Wenger, che si dice di avere appena avuto per convincere il trasferimento, come temeva problemi di disciplina dei giocatori. Si tratta di un ex allevatore “Borussia” Sven Mislintate, che è stato nominato Capo Scout “Arsenal” nel corso dell’anno passato. Che Sven nel 2013 ha fatto di tutto per andare a Pierre-Emerick Aubameyang nel “Borussia” persuadendo il club a parte con 13 milioni di euro. media britannici hanno riferito che Mislintat assicurato boss “Arsenal” che Pierre-Emerick Aubameyang di solito comporta in modo diverso rispetto a prima della partenza da Dortmund, che ha raggiunto anche saltare uno degli allenamenti. Con una persona simile, Obama si sentirà a casa a Londra.

E, sì, è probabile che l’Arsenal abbia anche risparmiato denaro su questo trasferimento. Secondo l’agente italiano Vincenzo Morabito, nel 2016, “Gunners” erano disposti a pagare 80 milioni di chili di Pierre-Emerick Aubameyang, ma è stato rifiutato. Ora il “Borussia” ha deciso che era il momento di vendere il giocatore, fino a che non può essere venduto per nulla, soprattutto come sostituto nella persona della locazione a “Chelsea” Misha Michy Batshuayi trovato molto rapidamente.